Manutenzione predittiva impianti di climatizzazione

Manutenzione predittiva impianti di climatizzazione

In base all'art. 64 del DLGS 81/2008, il datore di lavoro è obbligato alla regolare manutenzione e pulitura degli impianti di aerazione ed è tenuto, quindi, a far eseguire gli interventi di pulizia e manutenzione mediante un'ispezione visiva e, se necessaria, un'ispezione tecnica. Il compito, che non ha una periodicità predeterminata ma è programmabile in base agli esiti delle ispezioni precedenti, deve essere affidato a personale incaricato della manutenzione ordinaria "adeguatamente formato".

Per rispondere a questa esigenza ICMQ ha sviluppato uno schema di certificazione volontaria per le due figure professionali citate nelle "Linee guida per la definizione di protocolli tecnici di manutenzione predittiva sugli impianti di climatizzazione" approvato nel 2006 dalla conferenza permanente Stato Regioni e che si applica a tutti gli impianti di trattamento dell'aria a servizio di ambienti di lavoro chiusi, destinati a garantire il benessere termo-igrometrico degli occupanti, il ricircolo e la qualità dell'aria:

  • Personale operativo (categoria B) , cioè personale che effettua semplici operazioni di igiene e ispezione sul sistema di condizionamento dell’aria. Tra i requisiti minimi definiti dalle Linee guida vi è la documentata esperienza lavorativa di almeno due anni, anche non continuativi, nel settore elettrico, meccanico o impiantistico;
  • Responsabile dell’igiene (categoria A) , che ha la responsabilità di incarichi circa il controllo dell’igiene e le ispezioni sui sistemi impiantistici. Tra i requisiti minimi definiti dalle Linee guida vi è la documentata esperienza lavorativa di almeno tre anni, anche non continuativi, nella pianificazione, progettazione, costruzione e avviamento dei sistemi.

Per entrambi i profili è previsto un esame costituito da una prova scritta con test a risposta multipla e da una prova orale. Il certificato ha una validità di tre anni, al termine dei quali ICMQ effettua un riesame del mantenimento dei requisiti.

Condividi